401-L - II versione
<< Ofmer  
401/L - ( II versione )

Rispetto alla precedente, prima versione, questo modello presenta diverse modifiche.
Le principali riguardano:

  • L’archetto che ora è con il terminale a goccia, fissato meccanicamente;
  • La leva comando antiritorno che assume la forma classica che troveremo in tutti i modelli a partire dagli anni sessanta;
  • Il logo, il quale si trova ora solo sul coperchio della cassa, nel quale sono riportate le definizioni, le scritte sono stampate, e il numero del modello è inciso;
  • L’etichetta “MADE IN ITALY”, anch’essa passa dal corpo al piede, questa sarà la posizione definitiva fino alla cessata attività.

Esistono due varianti, una di colore grigio-verde anodizzato, e l’altra verniciata in nero, entrambe hanno le bobine in metallo, del colore del corpo..

401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
 
401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
401-L - II versione
 
Renzo Di Paolo - giugno 2014  

Scheda Tecnica

peso

270g

rapporto 4,5 : 1
ingranaggi elicoidali
anti-ritorno si
bobina metallo
colore

gigio-verde e nero

note
Eventi del settore
I Marchi Italiani
Articoli vari
Mulinelli Esteri
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Il forum ANTIPES
Libri di riferimento
Avvisi importanti
HOME   -   IL  COLLEZIONISMO   -   LA STORIA   -   I MARCHI   ITALIANI   -    CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  DOCUMENTI ASSOCIATIVI  -  NOTE LEGALI
 
ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102
www.antipes.it
 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2018
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.