<< Accessori  
Il Cormorano

Attrezzo per la ferrata automatica, costruito per conto della ditta Mapi s.a.s Padova, da me più volte sollecitata al fine di ottenere notizie e chiarimenti senza alcun risultato.
Per migliore comprensione, del termine “ferrata”, specifico quanto segue: "Con tale termine, si indica un movimento secco che il pescatore impartisce alla canna dal basso verso l’alto, dopo aver percepito l’abboccata, al fine di agganciare nell’apparato boccale il pesce attraverso l’amo".
Questo attrezzo ha lo scopo di sostituire e potenziare questa azione. Personalmente nutro diversi dubbi che rimarranno tali in quanto in questo articolo mi limiterò al semplice commento.
L’apparecchio è composto principalmente da tre parti fondamentali, il corpo che reca il puntale da inserire nel terreno, le molle e la staffa che supporta la leva di sgancio, le molle che attraverso un perno possono fornire tre diverse azioni e il canotto nel quale va inserita la canna.
Il funzionamento è molto semplice, si fissa il puntale nel terreno, di seguito con la mano si esercita una leggera pressione sulla levetta trasversale di sgancio per svincolare il canotto. A questo punto, libero di ruotare, incontra un fermo meccanico che lo manterrà armato con un angolo di circa 45°. Quando si nota l'abboccata, con la punta del piede si esercita una leggera pressione sulla leva di sgancio la quale libererà una potente risposta fornita dalla tensione delle molle.

 
 
 
 
 
 
 
Renzo Di Paolo - Agosto 2015  

Scheda Tecnica

peso 850 gr
rapporto --
ingranaggi --
anti-ritorno --
bobina --
colore Arancio e azzurro verniciato
note
  • Attrezzo per ferrata automatica
Eventi del settore
I Marchi Italiani
Articoli vari
Mulinelli Esteri
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Il forum ANTIPES
Libri di riferimento
Avvisi importanti
HOME   -   IL  COLLEZIONISMO   -   LA STORIA   -   I MARCHI   ITALIANI   -    CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  DOCUMENTI ASSOCIATIVI  -  NOTE LEGALI
 
ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102
www.antipes.it
 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2018
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.