Nettuno Extra - I versione - vecchio mulinello italiano
<< Nettuno  
Extra - I versione

Da un attento esame e supportato dalla lunga esperienza di collezionista Nettuno, ho scoperto che si possono estrarre due versioni di questo modello.
Il primo è sicuramente l’archetipo di tutta la produzione della casa di Nova Milanese, praticamente realizzato a mano, sono evidenti i segni degli aggiustaggi eseguiti per rimediare alle rozze fusioni, siamo nel 1940.
La girante è liscia, ha un diametro di 60 mm., identica alle prime versioni di R2, AP, AF ecc.
Un particolare curioso, rilevato negli esemplari visionati, è che il pomo dell’antiritorno, in realtà è solo la parte terminale della leva che impedisce la rotazione in senso opposto. La stessa, ha il gambo a sezione quadra, non può ruotare! quindi l’antiritorno è fisso, non può essere disinserito, se non tenendo in trazione il pomo, operazione particolarmente improbabile da eseguire in pesca, in quanto si trova proprio dal lato della manovella....
Paradossalmente alcuni esemplari riportano il logo stampato al contrario, evidentemente l’imperativo era <<produrre>> senza curarsi del risultato.

Nettuno Extra - I versione - vecchio mulinello italiano
 
Nettuno Extra - I versione - vecchio mulinello italiano
 
Nettuno Extra - I versione - vecchio mulinello italiano
 
Nettuno Extra - I versione - vecchio mulinello italiano
 
Renzo Di Paolo - Novembre 2014  

Scheda Tecnica

peso 300 g
rapporto 3,5 : 1
ingranaggi conici
anti-ritorno fisso
bobina alluminio
colore non verniciato
note

fusione manuale / pressofusione

Eventi del settore
I Marchi Italiani
Articoli vari
Mulinelli Esteri
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Il forum ANTIPES
Libri di riferimento
Avvisi importanti
HOME   -   IL  COLLEZIONISMO   -   LA STORIA   -   I MARCHI   ITALIANI   -    CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  DOCUMENTI ASSOCIATIVI  -  NOTE LEGALI
 
ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102
www.antipes.it
 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2018
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.