ZANGI True Temper 311 322 333 - antichi mulinelli italiani
<< Zangi  
True Temper

Anche la True Temper Corporation (Reel Service Department), Route 6, Starr Road - ANDERSON S.C. - USA, negli anni '60, commissionò alla Zangi una serie di mulinelli chiamati "Tru-Spin" sulla base dell'Atom, del 2000 e del Titan.

Di seguito le corrispondenze dei prodotti:

Zangi Atom - - Tru-Spin I - 311
Zangi 2000 - - Tru-Spin II - 322
Zangi Titan - - Tru-Spin III - 333
 
ZANGI mulinelli prodotti per True Temper USA
 
ZANGI True Temper 311
TrueTemper 311
 
 
ZANGI Temper 322
TrueTemper 322
ZANGI Temper 322
 
 
ZANGI TrueTemper 322
Una rara versione del modello 322 verniciata in nero
ZANGI TrueTemper 322
 
 
ZANGI True Temper 333
TrueTemper 333
ZANGI True Temper 333
 
 
TrueTemper 333
 
Scarica il parts-list in formato PDF del True Temper 333
 
Sergio Di Marco - Novembre 2012 - ultimo agg.nto Gennaio 2016  

Scheda Tecnica

peso ----
rapporto ----
ingranaggi ----
anti-ritorno ----
bobina ----
colore ----
note ----
Articoli vari
Marchi ITALIANI
Accessori Pesca
Mulinelli ESTERI
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Eventi del settore
Libri di riferimento
Riconoscenze
HOME   -   CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  AVVISI VARI  -  NOTE LEGALI
 

ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102


www.antipes.it

 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2019
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.